Categoria: Sognalibri

… e dall’uguaglianza all’equità

Negli ultimi anni, anche il concetto di disabilità è stato protagonista di una radicale evoluzione, terminologica e concettuale, passando da un modello medico (la disabilità vista come condizione della persona, rispetto alla quale occorre intervenire con una logica di tipo rimediale) a un modello sociale (rispetto al quale si è preso in considerazione anche la vita relazionale della persona, in un’ottica però ancora legata al singolo intervento). Nel 2001 l’International Classification of Functioning, Disability and Health ha proposto il superamento di questi due modelli, di fatto integrandoli in una prospettiva più ampia e comprensiva: la disabilità viene definita come la… Read More

Dall’integrazione all’inclusione…

Erano gli anni ’70 quando in Italia sono state chiuse definitivamente le scuole speciali o classi differenziali, e gli alunni con disabilità sono stati integrati nelle scuole cd. “normali”.Da allora, è stata avviata una riflessione profonda e ancora aperta sui cambiamenti – culturali, organizzativi, mentali e relazionali – necessari per poter realizzare un ambiente inclusivo: dall’odioso modello della segregazione era necessario evolvere verso forme più eque.Oggi si tende a confondere l’integrazione con l’inclusione o a considerarle sinonimi, ma non è così. L’integrazione guarda al singolo soggetto all’interno di un gruppo e interviene prima su di lui e poi sul contesto:… Read More

Armin Greder e le storie necessarie

Non è facile trovare le parole giuste per parlare di Armin Greder, un artista davvero unico nel suo genere, coraggioso come il suo tratto, forte come il suo carboncino, capace di guardare alle cose senza mai fare sconti. Le storie che Armin sceglie di raccontare sono necessarie: chi le incontra impara a vedere il mondo con occhi nuovi e a dare il giusto nome alle cose, fuor di retorica, oltre le apparenze, fino alla radice profonda di quel che è autentico. Armin è un artista che potremmo definire “scomodo”: le sue fiabe – come direbbe Deballieul – non sono fatte… Read More

L’infanzia per davvero

Quanti tipi di infanzia esistono? A pensarci bene, l’infanzia non è un’idea astratta, non è possibile pensarla a prescindere da ogni singolo bambino che l’incarna, la anima e la porta a spasso per il mondo. Non è un concetto fatto per le aree rarefatte dell’iperuranio ma esperienza pulsante che si realizza nei gesti quotidiani, nei rovesciamenti rocamboleschi e nelle passioni smisurate di cui solo i bambini sanno essere geniali autori. Non l’infanzia, dunque, ma i bambini: di questo dobbiamo parlare se vogliamo parlare dell’infanzia per davvero! Ieri ce lo insegnavano Rodari, Malaguzzi, Munari e, ancora oggi, Pittarello, Tognolini e tanti… Read More

I progetti speciali di Carthusia Edizioni

Cosa rende davvero speciale un progetto? Il bisogno da cui nasce? Oppure la capacità di immaginare intorno a questo bisogno nuove prospettive da costruire insieme? E come riuscire ad alimentarle per farle crescere e conoscere? Gli albi illustrati, nel loro intreccio di immagini e parole, rappresentano un ausilio potentissimo per affrontare gli argomenti più importanti e riuscire a comunicarli in maniera efficace, a un pubblico potenzialmente vastissimo. La sfida di Carthusia è proprio quella di pensare e realizzare splendidi albi illustrati per parlare di temi importanti e rispondere a bisogni specifici.  Ma per farlo in maniera davvero efficace è necessario… Read More